👉 Pronta l’Ipotesi di piattaforma rivendicativa unitaria. A breve partiranno le assemblee sui luoghi di lavoro per il dibattito e la sua approvazione.

👉 Successivamente alla fase di consultazione con i lavoratori, la piattaforma unitaria sarà presentata al tavolo di rinnovo contrattuale.

📍Forti dei bilanci positivi di Poste Italiane degli ultimi anni e dei primi 9 mesi del 2019, la piattaforma contrattuale si sviluppa su tre temi principali:

✅ ➡️ il sistema delle Relazioni Industriali, attraverso il rafforzamento degli ambiti della contrattazione decentrata e la richiesta di maggiori diritti di partecipazione;

✅ ➡️ la Parte Normativa, con la necessità di migliorare l’Inquadramento e l’area dei diritti individuali, di incrementare le prestazioni del Fondo Sanitario e l’attivazione di una copertura assicurativa per tutti gli aderenti a Fondoposte;

✅ ➡️ la Parte Economica, con una richiesta di Euro 175 nel triennio 2019-’21 attraverso l’incremento dei minimi tabellari, di un allargamento della scala parametrale, di un riconoscimento economico ai livelli B, dell’aumento delle indennità varie (cassa, recapito, monoperatore, trasferta, ecc.). Inoltre, prevista l’introduzione di un #EDR (Elemento Distintivo della Retribuzione) e l’incremento della quota aziendale di Fondoposte.

📍👉 Le assemblee dei lavoratori si dovranno svolgere entro il 3 dicembre 2019, al fine di presentare la piattaforma a Poste Italiane ed iniziare entro l’anno il tavolo di confronto per il rinnovo del CCNL. 📣

#SlpCisl #ContrattoOra #weareone